Mietitura

MIETITURA

Con in pugno le falci
son pronti,
i lor corpi scarnosi
già inclini:
mietono, mietono, mietono.
E’ il sole, già alto,
che batte coi raggi cocenti
quei corpi
che mietono, mietono, tanto.
Fuoco
sprigionan le crepe,
apertensi in terra, d’estate.
Roventi
son’anche le falci
che stringono in pugno,
mentre mietono, mietono ancora.
I covoni
ora a terra son pronti;
il sudor dalla fronte che scende;
lento,
il sole lontano tramonta;
i loro occhi ora volgono in cielo
e ringraziano assorti il buon Dio.

(Visto 34 volte, 1 visite oggi)