Lu scemu pò diri chiddu ca voli

Anciluzzu, figlio di Pitrinu e di Gnesa, il quale nella sua semplicit riesce a scavalcare le formalit e gli imbarazzi che rendono impossibile la libera espressione della spontaneit infantile che alberga in ognuno di noi. Su questo sfondo familiare si intreccia una vicenda che ha il sapore del tragicomico e che finisce per coinvolgere anche personaggi extrafamiliari…

Scarica il copione: Scarica

(Visto 71 volte, 1 visite oggi)